• Categoria: Oggetti
  • Disponibilità: 20gg

Mies van der Rohe, 1927
Durante la metà degli anni venti, l'acciaio tubolare conquistò il favore dei designer d'avanguardia come materiale preferito per il design dei mobili. Nel giro di pochi anni nascono i più importanti progetti di tubolari d'acciaio, oggi considerati dei classici del design di mobili moderni.
Durante i preparativi per la fiera Weissenhof di Stoccarda, Mart Stam ha sviluppato un nuovo tipo di sedia, la sedia in tubolare d'acciaio senza gambe posteriori. Per contrastare la possibile instabilità del telaio a sbalzo, Stam ha rinforzato i tubi di acciaio ad angoli critici, creando così una struttura robusta ma rigida. Fu Mies van der Rohe che per primo scoprì l'elasticità dei tubi in acciaio e lo utilizzò come principio strutturale.
Ispirato dall'idea di Stam, ha progettato la prima sedia a sbalzo flessibile nella storia del design nel 1927. Il modello è stato prodotto con e senza braccioli rispettivamente con i nomi MR 20 e MR 10. I mobili in tubolare d'acciaio degli anni '20 rappresentano un rifiuto degli interni borghesi convenzionali e sovraccarichi dell'epoca, pieni di mobili massicci e ciondoli decorativi. La trasparenza e la chiarezza strutturale dei mobili in tubolare d'acciaio incarnano un nuovo ideale nell'architettura e nel design: lo spazio interno inondato di luce naturale. 




Condividi



Prodotti correlati

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.  -  Normativa su cookie e privacy  -  Autorizzo